CHAZ MOSTERT. L’ASTRO NASCENTE DEL V8 CHAZ MOSTERT. L’ASTRO NASCENTE DEL V8
Vi riproponiamo la bella intervista del campione Stilo Chaz Mostert, protagonista del più popolare campionato australiano, il V8 Supercars. La sua stagione è terminata... CHAZ MOSTERT. L’ASTRO NASCENTE DEL V8

Vi riproponiamo la bella intervista del campione Stilo Chaz Mostert, protagonista del più popolare campionato australiano, il V8 Supercars.
La sua stagione è terminata prematuramente a Mount Panorama, ma il giovane Chaz Moster è comunque felice di parlare della stagione 2015 e della sua esperienza al volante di una V8 Supercar.
Nonostante non abbia partecipato a quattro round e fosse quindi impossibilitato a qualificarsi a Bathurst, Mostert è comunque riuscito a portarsi a casa l’ ARMOR ALL Pole Award con 10 formidabili partenze in 1° posizione, adesso è più desideroso che mai di schierarsi per la prima gara del V8 Supercars 2016, la Clipsal 500.
Ecco le riflessioni di Moster sul 2015.

QUALE E’ STAT LA TUA MIGLIORE GARA?
“Direi quella ad Adelaide all’inizio dell’anno. E’ stato bello arrivare secondo dietro Jamie, in una delle gare del sabato, standogli sempre alle costole su un tracciato cittadino, in cui non eravamo mai stati particolarmente forti negli anni come team. Penso che iniziare la stagione ad Adelaide e ottenere un podio con una macchina nuova di zecca sia stato il miglior risultato dell’anno.
Il risultato di Adelaide è probabilmente alla pari con Sandown, gara in cui abbiamo ottenuto una doppietta come team.
Direi quindi queste due gare, non riesco proprio a scegliere tra queste quale sia la mia favorita, sono alla pari.”

LA MIGLIORE BATTAGLIA IN PISTA?
“Penso quella tutto l’anno con Frosty. Nelle qualifiche cercavamo in tutti i modi di batterci a vicenda così da avere la miglior posizione in griglia. Non è stata una vera e propria battaglia corpo a corpo, ma una grande battaglia in qualifica. Ho lottato e mi sono impegnato molto per arrivare all’ultimo giro insieme a lui e so che Frosty cercava di fare lo stesso.”

E’ STATO BELLO VEDERTI VINCERE IL POLE AWARD, UN PREMIO MERITATO PER UN INIZIO STAGIONE FAVOLOSO.
“Sì è stato fantastico poter vincere quel prestigioso premio, anche se sono stato fuori dai giochi alla fine del campionato. Ho conosciuto molti ottimi piloti nel corso degli anni che erano pretendenti al titolo. Oltre ad essere felice per essere un protagonista del V8, sono anche contento di aver ottenuto un riconoscimento che significa che sei un pilota veloce.”

QUALE E’ STATA LA GARA PiU’ DELUDENTE DELL’ANNO?
“Probabilmente Winton. Ero in testa e ho compiuto un errore, un vero peccato perché la nostra macchina era molto veloce quel weekend, sembrava quasi si guidasse da sola. Il team aveva fatto un gran lavoro e in quella curva che aveva creato già problemi ad altri piloti è successo qualcosa.. E’ stato deludente, ma  è così che vanno le corse. Nonostante l’errore mi ha tirato su il morale il grande sostegno del pubblico, che mi ha incitato tantissimo dalle tribune attenuando la delusione.”

QUAL’E’ LA MIGLIOR ESPERIENZA O RICORDO FUORI DALLE PISTE?
“Nella maggior parte dei round ci sono molti eventi promozionali a cui i piloti devono partecipare, quest’anno abbiamo condiviso lo sponsor Pepsi Maxi con Frosty ( Mark Winterbottom), così abbiamo passato molto tempo insieme per queste manifestazioni. E’ bello incontrare e rivedere i fans, ma anche frequentarsi fuori dalle piste , lontano dalla competizione e farsi due risate. E’ come uscire con un fratello maggiore e divertirsi un po’ insieme.”

QUAL’E’ LA MIGLIOR PERFORMANCE DI UN ALTRO PILOTA?
“Sicuramente quella di Frosty ( Mark Winterbottom), non perché è il mio compagno di squadra, ma perché quel ragazzo sa essere così costante e finisce ogni gara. E’ così da innumerevoli anni, è eccezionale.”

QUAL’ERA IL TUO OBIETTIVO A INIZIO STAGIONE E COME E’ ANDATA A FINIRE?
“Il mio obiettivo era di finire il campionato nella top five, e sembra proprio che ho fallito! E’ svanito ovviamente verso la fine dell’anno. Ma l’altro obiettivo era quello di spruzzare tanto champagne e brindare in molte gara. Mi sembra che abbiamo finito con 5 vittorie, 9 secondi posti e 5 terzi. E’ fantastico, sai che hai fatto una buona gara se puoi salire sul podio e spruzzare lo champagne al team, ridere e festeggiare. Ho realizzato uno degli obiettivi, salendo sul podio molte volte , ma quello della top five è svanito un’altra volta.”

QUAL’E’ IL PIU’ GRANDE SUCCESSO DELLA SQUADRA?
“Sicuramente il campionato è uno. Ma penso, guardando dall’esterno, che sia un successo anche vedere 60 persone appassionate che danno il massimo e lavorano duro in sincronia, come una macchina perfetta.
Vedere tutte queste persone in grado di realizzare due macchine completamente nuove, le Ford FG X, prima della partenza della stagione, portarle in gara e già dopo due appuntamenti essere in grado di schierarne ben quattro, è un grande risultato per il team.“

CHI MIGLIORERA’ MAGGIORMENTE NEL 2016?
“Penso che Will ( Davison) cambiando team ( passerà alla Tekno) farà un grande balzo in avanti. E’ sempre stato un buon pilota. Un altro da tenere d’occhio è Cam Waters. Ha fatto le enduro quest’anno ed era abbastanza forte, il prossimo anno passando al V8 imparerà molto, il numero di gare e la competizione lo metterà alla prova e migliorerà nel giro di poco tempo.”

COSA DESIDERI DI PIU’ PER LA STAGIONE 2016?
“Risalire sulla mia macchina! La fine dell’anno è stata dura per me, stare a guardare gli altri lottare per le posizioni importanti. Mi è davvero mancato poter girare in pista con i 650 cavalli delle V8, invece di stare su una sedia a rotelle a scarrozzare in giro. Quello che desidero maggiormente nel 2016 è proprio questo, tornare a divertirmi al 100% e vedere quello che posso fare.”

I NUMERI

Posizione in campionato: 11
Punti: 2017
Penalità. 0
Gare vinte: 5
ARMOR ALL Pole Positions: 10
Media delle posizioni in qualifica:3.8
Media posizioni al traguardo: 5.9